sabato 27 aprile 2013

Un Sogno divenuto realtà... forse

Giovedi mattina,
mi sveglio, sai che culo in questo mondo ma vabbè,
sento una voce femminile, diversa
da quelle archiviate nel mio database mentale,
che invoca da un'altra stanza della casa:

-"Amore puoi venire un attimo?"


Incredulo..

..ma allo stesso tempo consapevole
di aver trovato il più puro fra i fiori
in un campo di sterpaglie,
non curante del mio pigiama,
aspetto trascurabile in un vero amore,
mi dirigo di gran carriera (sicuramente non era la mia)
verso la stanza dalla quale
il mio padiglione auricolare aveva udito
quella soave e soffice voce.


..suspense..

Era la domestica,
chiamava mio fratello
ed io sono un coglione.




Ma si coglione un pò per tutto,
perchè a noi uomini piace essere svegliati
con urla assassine che ci intimidano di
mettere in lavatrice le mutande sporche
e poi ci piace essere chiamati amore,
ci piace non essere rotti di palle in continuazione,
ma poi diventiamo dei killer spregiudicati alla sola vista di qualche
simil-maschio
che pensa di avvicinarsi alla nostra donna.


Purtroppo non c'è niente che ci faccia impazzire
quando imbracciate il volante fra le mani
ma siete comunque speciali..









..a volte


Escistasera?